QUIZ

RELAZIONE UTENTE FAMIGLIA EQUIPE – QUIZ 5

1 – Quale tra le seguenti informazioni sono dati soggettivi:

A – La gamba è gonfia e arrossata

B – Sento dolore alla gamba e sono preoccupata

C – Oggi la sua temperatura corporea è normale

D – Questa sera la signora farà una visita

2 – Vengono definite come “attività dislocative” gesti come:

A – Toccarsi i capelli, grattarsi il naso

B – Mangiarsi le unghie, sbattere le palpebre

C – Tutte le precedenti

D – Nessuna delle risposte

3 – Le attività di stimolazione cognitiva rivolte a persone anziane, accolte in una struttura residenziale, che presentino problemi di demenza, rispondono ad obiettivi rientranti in diverse aree tranne:

A – Area socio-relazionale

B – Area affettivo-emozionale

C – Area percettivo-sensoriale

D – Area senso-motoria

4 – I meccanismi di difesa definibili in termini psicologici come ogni atteggiamento mentale, azione o forma di adattamento che tendono a far evitare stati di disagio sono messi in atto:

A – Dall’Es

B – Dall’Io

C – Dal Super Io

D – Dall’Es, dall’Io, dal Super Io

5 – Allorquando il malato non sia in grado di esprimere il suo consenso, come si procede?

A – Decide il direttore sanitario dell’azienda ospedaliera o del presidio ospedaliero

B – Decidono i congiunti del malato

C – Il medico procede in assoluta autonomia

D – Decide il collegio dei sanitari

6 – Qual è lo strumento essenziale della comunicazione empatica?

A – La curiosità

B – La simpatia

C – Il dialogo

D – L’interesse

7 – Uno dei principi della comunicazione afferma che: “Non si può non comunicare”, cosa significa:

A – Bisogna sempre rispondere alle domande che ci vengono poste

B – Ogni comunicatore sostiene solo il proprio punto di vista

C – Qualsiasi nostro atteggiamento comunica qualcosa agli altri

D – Nessuna delle precedenti

8 – La dismorfofobia è:

A – La paura dei temporali

B – La paura di deformazione corporea

C – La paura di cadere

D – La paura della solitudine

9 – Quale studioso compì ricerche sulle cause sociali del suicidio, riconoscendone le radici nella mancanza di coesione sociale?

A – Pareto

B – Simmel

C – Weber

D – Durkheim

10 – La resilienza è:

A – La capacità di gestire positivamente il conflitto

B – La capacità di esprimere in modo chiaro ed efficace le proprie emozioni e opinioni

C – La capacità di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà

D – La capacità di orientare le proprie abilità cognitive, sociali, emozionali e comportamentali in maniera efficiente per raggiungere i propri obiettivi

11 – Il disturbo mentale:

A – È una malattia del cervello e, in particolare, della sostanza bianca e della corteccia cerebrale, che rende necessario il ricovero

B – È una affezione che colpisce il pensiero, i sentimenti e il comportamento di una persona in modo da causarle sofferenza e rendere problematica la sua integrazione sociale

C – È una malattia degenerativa che coinvolge tutto il sistema nervoso

D – È una malattia del corpo che si manifesta nella psiche

12 – Che significa approccio olistico alla salute?

A – Approccio analitico che interpreta i sistemi complessi dividendoli nelle loro componenti e studiandone separatamente Ie proprietà

B – Approccio bio-medico che si occupa delle malattie e dei sintomi e non della salute e delle condizioni di vita delle popolazioni

C – Approccio multidisciplinare alla persona che considera l’uomo nella sua globalità in quanto essere costituito da corpo e mente ed interagente con l’ambiente

D – Approccio elitario che considera Ia salute un privilegio di pochi

13 – Quando si manifesta l’angoscia per l’estraneo?

A – 7/8 mesi

B – 2/3 anni

C – 5/6 anni

D – 10/11 anni

14 – L’angoscia di castrazione si verifica nella fase di sviluppo:

A – Pubertale

B – Edipica

C – Di latenza

D – Orale

15 – Perché il bambino afasico parla male?

A – Perché non riesce a controllare la respirazione

B – Perché in lui vi è un difetto di costruzione psichica della parola

C – Perché il palato è deformato

D – Nessuna delle risposte

16 – La definizione di Demenza…

A – Malattia della memoria

B – Sindrome che altera progressivamente, pensiero, linguaggio, personalità, comportamento che interferisce con gli atti quotidiani della vita

C – Sindrome da alterazione del ritmo sonno veglia

D – Tutte le risposte

17 – L’atteggiamento di “caring” è:

A – Esclusivo della professione infermieristica

B – Esclusivo degli psicologi

C – Esclusivo dei professionisti che operano in campo infantile e pediatrico

D – Proprio dei professionisti che operano in campo sociosanitario e in altri campi di supporto alla persona

18 – In che caso consiste la dislessia?

A – Nell’incapacità di imparare a stare fermi

B – Nell’incapacità di imparare a leggere

C – Nell’incapacità di apprendere il disegno

D – Nell’incapacità di apprendere il linguaggio

19 – Chi sono i destinatari degli interventi e servizi sociali disciplinati dalla legge quadro?

A – I cittadini italiani, i cittadini di Stati appartenenti all’UE ed i loro familiari, nonché, ricorrendo determinati requisiti, i cittadini extracomunitari

B – I soli cittadini italiani assistiti dal SSN

C – I soggetti muniti di tessera sanitaria e in regola con l’ISEE

D – I soggetti che versano in una delle condizioni descritte dal D.P.C.M. 14-2-2001 (es. pazienti terminali; pazienti con patologie pschiatriche; pazienti con dipendenza da droga, alcool e farmaci)

20 – Cosa si intende per autostima?

A – Da come gli altri ci vedono

B – Da come io mi vedo

C – Da nessuno dei fattori elencati

D – Da entrambi i fattori elencati

21 – Con quale termine Durkheim indica la situazione in cui le norme che assicurano l’ordine sociale sono assenti?

A – Anarchia

B – Caos

C – Anomia

D – Apatia

22 – Sono meccanismi di difesa

A – La rimozione, la regressione e la razionalizzazione

B – La regressione, la negazione e l’adattamento

C – La proiezione, la negazione e l’aggressività

D – Nessuna delle risposte è corrette

23 – Quali suggerimenti/istruzioni potresti fornire ad una paziente in dimissione che è stata sottoposta a mastectomia con svuotamento dei linfonodi ascellari. Spiega alla paziente di:

A – Usare solo acqua senza detersivo

B – Evitare l’uso di repellente per zanzare

C – Indossare guanti protettivi quando lava i piatti

D – Tagliare le cuticole delle unghie con attenzione, utilizzando un’apposita forbice pulita

24 – L’intervento riabilitativo rivolto al disabile deve essere:

A – lmposto con decisione perché si tratta di una cura

B – Fatto dal fisioterapista

C – Fatto in ambiente idoneo

D – Multiprofessionale e condiviso dal soggetto e familiari

25 – Le reazioni isteriformi dell’anziano sono spesso dovute a:

A – Cambiamenti climatici repentini

B – Soggiorni in alta montagna

C – Viaggi in aereo

D – Malattie organiche

26 – La concezione di Weber della classe sociale si fonda:

A – Sulla proprietà dei mezzi di produzione

B – Sul potere, sulla ricchezza e il prestigio sociale

C – Sul reddito e sulla professione

D – Sul prestigio sociale e il reddito

27 – L’articolo 32 della Costituzione Italiana riguarda:

A – Il diritto alla salute

B – Il diritto al lavoro

C – Il diritto all’istruzione

D – Il diritto di voto

28 – Quali sono le caratteristiche fondamentali della relazione di aiuto?

A – Empatia, autenticità, considerazione positiva della persona, accettazione incondizionata

B – Accettazione della persona ed ascolto attivo solo se vuole interagire con noi

C – Distacco emotivo per evitare il coinvolgimento, autenticità ed accettazione della persona

D – Empatia, fiducia e simpatia

29 – Educare alla salute vuol dire:

A – Insegnare le tecniche igieniche

B – Analizzare comportamenti a rischio e scegliere gli interventi educativi da realizzare

C – Prima di tutto dare l’esempio di comportamento corretto nei confronti delle situazioni a rischio

D – Conoscere le situazioni a rischio ed evitarle

30 – Per costruire un piano di assistenza personalizzata è necessario conoscere:

A – Anatomia e fisiologia del corpo umano

B – Bisogni e problemi del paziente

C – La patologia manifesta dal paziente

D – I risultati a breve, medio, lungo termine che il paziente deve raggiungere