QUIZ

RELAZIONE UTENTE FAMIGLIA EQUIPE – QUIZ 11

1 – L’apatia è:

A – La perdita del linguaggio interiore

B – La mancanza di risonanze sentimentali

C – L’enfatizzazione dei sentimenti

D – La mancanza di volontà

2 – Un insieme di valori, norme, status, ruoli e gruppi che si sviluppa intorno a un’esigenza fondamentale della società si definisce:

A – Istituzione

B – Classe sociale

C – Gruppo sociale

D – Posizione sociale

3 – Gli elementi che caratterizzano la relazione di aiuto sono:

A – Solidarietà e amicizia

B – Fiducia ed empatia

C – Distacco e austerità

D – Fiducia e solidarietà

4 – Fra le figure sotto indicate che hanno contribuito alla creazione del moderno concetto di assistenza infermieristica, quale non è del ventesimo secolo?

A – Florence Nightingale ed il suo libro Notes of Nursering

B – Hidelgard Peplau ed il suo libro Interpersonal Relation in Nursering

C – Dorothea Orem ed il suo libro Self Care deficit Nursering theory

D – Tutte le altre risposte sono corrette

5 – Non si riferisce a meccanismi di difesa:

A – La regressione

B – La rimozione

C – La riflessione

D – L’identificazione

6 – Sigmund Freud, importante psicologo tedesco, nei suoi studi ha dato molta importanza:

A – Alla sessualità

B – Al rapporto del bambino con la madre

C – Al rapporto del bambino con il padre

D – Al rapporto del bambino con il padre e con la madre

7 – Il signor Mario dichiara all’Operatore socio sanitario in turno che “le medicine lo fanno stare peggio e che a nessuno importa di lui, tanto gli operatori finito il turno vanno a casa, mentre lui è costretto a stare in ospedale”. Scelga la risposta più adeguata che l’Oss può fornire:

A – Il suo malessere fa parte della malattia, quindi non si arrabbi cosi tanto se non vuole stare peggio perché tutto non dipende da me

B – Queste terapie sono importanti per la sua salute, il medio sa quello che deve prescrivere, vedrà che tra qualche giorno sarà contento

C – Non sò cosa voglia dire vivere la sua situazione ma sono qui e farò di tutto quello che posso per aiutarla a stare meglio

D – Forza vedrà che starà meglio, tutti passano dei periodi di crisi, ma posso dire che si risolvono senza tante difficoltà

8 – Il comportamento del dipendente deve essere tale da stabilire:

A – Un rapporto di fiducia e collaborazione tra i cittadini e l’amministrazione

B – Un rapporto di distanza tra i cittadini e l’amministrazione

C – Un rapporto di superiorità e distanza dell’amministrazione dai cittadini

D – Un rapporto di inferiorità e distanza dell’amministrazione dai cittadini

9 – Un bisogno è:

A – Una necessità da soddisfare indispensabile per mantenere un equilibrio psicofisico della persona

B – Un desiderio senza il quale la persona va incontro ad uno stress

C – Il bisogno di adattamento

D – Nessuna delle precedenti

10 – La demenza è un disturbo che si manifesta più frequentemente:

A – Nell’età evolutiva

B – Nell’infanzia

C – Nell’età senile

D – Nell’adolescenza

11 – Qual è la scala di rilevazione del dolore somministrabile al paziente con demenza in fase moderata?

A – VAS

B – NRS

C – PAINAD

D – Nessuna delle precedente

12 – La paranoia è:

A – Una malattia mentale che comporta un delirio lucido, cronico, a sfondo persecutorio, in assenza di allucinazioni

B – Un disturbo della personalità

C – Una forma di depressione bipolare

D – Una psicosi

13 – A quale politico del Rinascimento si ispira il pensiero dei sociologi cosiddetti “elitisti”?

A – Grozio

B – Bacone

C – Giucciardini

D – Machiavelli

14 – Il counseling è:

A – E’ una qualità intrinseca della persona che esprime nelle relazioni interpersonali

B – E’ una forma di intervento di consulenza, che affianca le attività professionali

C – E’ un’abilità acquisita attraverso l’esperienza

D – Nessuna risposta

15 – La claustrofobia è:

A – La paura degli animali

B – La paura degli estranei

C – La paura del contagio

D – La paura dei luoghi chiusi

16 – Ai sensi della normativa in materia di privacy sanitaria è fatto obbligo agli esercenti la professione sanitaria e agli organismi sanitari di trattare i dati personali in materia di salute:

A – Senza nessuna forma di restrizione

B – Con il consenso del garante per la protezione dei dati personali

C – Con il consenso dell’interessato

D – Con il consenso del direttore sanitario

17 – Alle idee di quale scienziato si ispira la teoria degli stadi di sviluppo di Herbert Spencer?

A – Newton

B – Lamarck

C – Darwin

D – Lombroso

18 – L’oss può svolgere prestazioni informative a favore dell’utente?

A – Si, ma solo se si trova a operare in ospedale

B – No, sono di competenza infermieristica

C – Si, in qualsiasi ambito operi

D – Si, per gli ambiti di sua competenza

19 – Il figlio di un operaio che diventa un notaio costituisce un caso di mobilità sociale:

A – Orizzontale

B – Intragenerazionale

C – Intergenerazionale discendente

D – Intergenerazionale ascendente

20 – Durante un intervento in abitazione per un bambino di 8 anni con handicap è necessario?

A – Usare con lui un tono di voce calmo e tranquillo

B – Non farsi problemi, non è in grado di capire

C – Parlare solo con i suoi genitori

D – Richiedere l’intervento dell’assistente sociale

21 – Secondo Freud le fasi che il bambino attraversa durante lo sviluppo sono:

A – Tre

B – Cinque

C – Sei

D – Sette

22 – La relazione di aiuto e la relazione sociale sono:

A – La stessa cosa

B – Sono diverse, la relazione sociale è quella fra amici

C – Sono diverse, la relazione di aiuto è quella che si suppone un asimmetria di ruolo

D – Sono diverse, la relazione sociale è quella fra parenti

23 – Nelle nevrosi:

A – Il giudizio di realtà è fortemente alterato

B – Rientrano disturbi quali la schizofrenia ed il disturbo delirante

C – Vi è un pattern di comportamenti o di pensieri non funzionale alla risoluzione di situazioni di stress e al raggiungimento dei propri scopi

D – Non ci sono problemi di ideazione patologica

24 – Come deve essere trattata la persona aggressiva?

A – Esclusivamente con la terapia farmacologia e con Ia contenzione fisica

B – Con un TSO

C – Con un intervento psicologico-relazionale e all’occorrenza farmacologico

D – Con la contenzione fisicai Glasgow B – MMSE C – MADRS D – Minimental Scale

25 – Il livello di comunicazione dell’Oss con il paziente sotto quali dei seguenti aspetti può essere visto?

A – Sostituzione e informazione

B – Distacco e informazione

C – Dedizione e informazione

D – Freddezza e informazione

26 – Un’assistenza medico-generica per gli anziani è erogata:

A – Dal cd. medico di base

B – Dai medici ospedalieri

C – Dai medici geriatri delle strutture sanitarie private accreditate

D – Non esiste tale tipologia assistenziale

27 – Donatella è un Operatore socio sanitario che da due anni lavora presso il servizio di assistenza domiciliare. Da un mese le è stata assegnata l’assistenza ad una giovane donna, Giovanna, gravemente disabile, che vive con i genitori molto anziani ed un fratello con problemi psichici. Sono previsti tre accessi settimanali e durante ogni accesso Donatella si occupa dell’igiene personale e di accompagnare Giovanna al servizio di riabilitazione. La relazione fra Donatella e Giovanna è buona, mentre ci sono difficoltà con il fratello in quanto spesso è molto aggressivo. Da circa una settimana Giovanna è molto nervosa, rifiuta il cibo, soprattutto quando a tavola c’è suo fratello. Donatella cerca di tranquillizzarla pensando che questa situazione possa risolversi da sola e decide di non segnalare al responsabile del suo servizio quanto rilevato. Come ritiene il comportamento di Donatella?

A – Non ha agito correttamente in quanto avrebbe dovuto segnalare tempestivamente al suo responsabile la situazione, considerando che Giovanna rifiuta anche di mangiare

B – Ha agito correttamente, in quanto la segnalazione avrebbe potuto peggiorare il clima familiare aumentando la situazione di tensione

C – Ha agito correttamente in quanto non rientra negli ambiti di competenza dell’Operatore socio sanitario

D – Non ha agito correttamente in quanto avrebbe potuto insistere con Giovanna sulla necessità di mangiare e non lasciarsi influenzare dal comportamento del fratello

28 – La finalità del Nursing è, per V. Henderson, quella di aiutare il paziente a raggiungere:

A – L’autogestione della salute

B – La capacità di curarsi da solo

C – L’autosomministrazione dei farmaci prescritti dal medico

D – L’equilibrio e l’armonia con l’ambiente

29 – Le allucinazioni nella schizofrenia sono prevalentemente:

A – Uditive

B – Tattili

C – Cinestetiche

D – Nessuna delle precedenti

30 – Quale fra le seguenti è una scala di valutazione della depressione?

A – Scala di Glasgow

B – MMSE

C – MADRS

D – Minimental Scale